Barbo le caratteristiche e come si pesca

Il barbo italico o anche detto barbo plebejus é un pesce di acqua dolce presente in tutta la penisola italiana, questo pesce ha un corpo lungo ed affusolato con una particolare bocca con labbro inferiore rientrato e 4 baffetti intorno alla parte della bocca.

Barbo

Il dorso é di colore grigio verde mentre ai lati il suo colore tente al giallo terminando al bianco della pancia, la sua grandezza non supera i 50 cm, o solamente in casi rari, il suo peso massimo é di 4 kg negli esemplari piú grandi.

Normalmente il barbo che viene pescato difficilmente supera i 2 chili di peso, vive sia in fiumi che nei laghi.

Habitat del barbo

Il barbo vive in branco in etá giovane mentre dopo i 4 o 5 anni di etá tende a vivere in solitaria, predilige acque ghiaiose e ben ossigenate ma ha un buon adattamento anche per le acque torbide ma che siano sempre ben ossigenate.

La sua presenza nei laghi é abbondante.

Come si pesca il barbo

Il barbo é un pesce amato dai pescatori per la sua grande forza che sviluppa durante il combattimento una volta allamato, é un pesce veramente divertente da pescare, a volte dopo i primi secondi di lotta il barbo tende ad immobilizzarsi facendoci pensare di avere incagliato, é un pesce molto combattivo e divertente.

Vista la sua grande combattivitá é buono pescare il barbo con differenti tecniche, le tecniche di pesca utilizzate per la pesca al barbo sono la pesca con il galleggiante, si puó insidiare a passata o in trattenuta ma un altra tecnica utilizzata per la pesca al barbo é sicuramente il ledgering.

Le esche per il barbo

Il barbo puó essere pescato utilizzando il bigattino ed il lombrico ma non dimenticate che il barbo é ghiotto di formaggio, infatti una delle esche utilizzate per il barbo é proprio un bel pezzo di formaggio o una pasta con pane e formaggio, un escha formidabile per il barbo italico.

Dove si trova il barbo

Durante l´inverno il barbo non si muove molto e rimane quasi sempre nel fondo, in primavera e in estate il barbo ama stare in fondali ghiaiosi e ben ossigenati e grazie alla sua bocca co il labbro inferiore rientrato ama grufolare nel fondo ed a volte si nutre di insetti in superficie quindi é buona norma pescarlo nel fondo, per chi ama la pesca a mosca si puó provare con esche simili ad insetti delle famiglie degli efemerotteri e tricotteri.

Quando si riproduce

La riproduzione avviene dalla metá di Aprile alla fine di Giugno, raggiunge la maturitá sessuale intorno ai 3 anni.

Qui di seguito vi lasciamo alla visione di un video di una cattura di un barbo, buona visione !

www.pescaonline.org ©Copiright 2010 - 2017 I contenuti del sito sono protetti - Mappa del sito

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.