Cefalo come si pesca e generalità del pesce

Il cefalo è un pesce presente nei nostri mari della famiglia Mugilidae, è caratterizzato dal suo muso schiacciato e dal suo corpo affusolato, il dorso è di colore grigio bluastro mentre i lati e la pancia sono chiari e sul colore argento, la bocca piccola.

Il cefalo ama molto risalire dal mare nelle foci dei fiumi per molti chilometri, infatti potremo pescare questo pesce chiamato anche muggine sia al mare che nie primi tratti di fiume.

cefalo

Il suo habitat preferito

Il cefalo predilige le acque calme, infatti possiamo trovarlo nei porti o nelle foci dei fiumi, il muggine ama anche le zone dove ci sono molti scogli e quando risale il fiume cerca luoghi melmosi dove siano presenti alghe e vegetazione per mangiare.

Riproduzione e dimensioni

Il cefalo o muggine si riproduce in autunno, a partire da Ottobre fino a Dicembre, un pesce che cresce molto velocemente nel primo anno di vita, raggiunge la maturità sessuale a 3 anni di vita e può raggiungere i 7 chilogrammi di peso per una lunghezza di ben 80 - 90 cm.

Come si pesca il cefalo

Il cefalo non è un pesce facile da pescare forse perchè la sua mangiata è molto debole ed è un pesce molto sospettoso, non ingoia l' esca ma la succhia per poi risputarla, quindi vi sarà capitato sicuramente di vedere la classica mangiata del cefalo , vedendo il galleggiante che affonda leggermente per poi ritornare nella posizione normale, quindi sarà molto difficile trovare il momento esatto per ferrare il pesce.

Le esche utilizzate

Il cefalo si può pescare con i bigattini o la tremolina ma sicuramente la migliore esca per il cefalo è il fiocco di pane fresco che si può utilizzare assoluto o si può mischiaro con un po di pecorino grattuggiato, formando così un esca micidiale per il muggine.

Un altra esca molto utilizzata per questo pesce è la polpa di sarda o di granchio.

Pescare il muggine o cefalo con la canna fissa

montatura cefaloProprio per la sua forma di mangiata la tecnica di pesca più utilizzata è proprio la canna fissa, questa tecnica di pesca ci dà la possibilità di ferrare in tempi brevi il pesce.

Per pescare il cefalo si utilizzano canne fisse di 5, 6, 7 o 8 metri montando un monofilo dello 0,16 come lenza madre, un galleggiante da 1 gr o 2 gr facendo molta attenzione nel tararlo perfettamente, aggiungeremo un finale dello 0,10 o 0,12 ed un amo del 12 o 14, la grandezza dell' amo varia a seconda dell' esca che andremo ad utilizzare.

 Bolognese

Un'altra tecnica molto utilizzata è la pesca con la classica bolognese, viene utilizzata specialmente se i cefali presenti sono molto grandi, con la bolognese avremo la possibilità di pescare pesci grandi ed utilizzare finali con monofilo leggero.

Le montature le troverete nell'immagine a sinistra

Trucchi e segreti da conoscere per pescare il cefalo

Per quanto riguarda i finali utilizzate sempre del monofilo in fluorcarbon in modo tale da poter contrastare la grande furbizia di questo pesce ed utilizzate come montatura una spallinata sulla lenza madre per la metà del peso del galleggiante mentre l'altra metà del peso provate ad inserire una torpilla vicino alla girella che terrà il finale, in questo modo entrerete in pesca molto più velocemente e vedrete anche le prime mangiate del pesce appena entrati in pesca.

Il periodo migliore per pescare il muggine o cefalo

Sicuramente il cefalo è molto più in movimento quando l' acqua è calda quindi possiamo dire che il periodo migliore è l' estate e l' inizio dell' autunno, questo non toglie che anche nei periodi freddi potremo pescare un bel cefalo, anzi sicuramente in inverno possiamo agganciare gli esemplari enormi ma molto meno frequentemente.

Video sulla pesca al cefalo

Qui di seguito abbiamo scelto per voi un video relativo a come preparare la pastura pane e pecorino per la pesca al cefalo nei porti e nelle foci dei fiumi, buona visione...

 

 

www.pescaonline.org ©Copiright 2010 - 2017 I contenuti del sito sono protetti - Mappa del sito

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.