Tinca le caratteristiche e come si pesca

La tinca é un pesce di acqua dolce che vive in gran parte dell´Europa e in Asia, la sua forma é tozza con squame piccole di colore olivastro con grandi pinne caudali carnose.

La tinca vive in laghi, fiumi e cave, predilige fondali fangosi o dove si trova molta vegetazione come canneti o piante sommerse.

La tinca é un pesce che vive mediamente dai 10 ai 20 anni ed arriva a pesare anche fino ai 3 - 4 chili ed una lunghezza che varia da 30 a 70 cm.

tinca

Come si pesca la tinca

Per andare a pescare la tinca potremo portare con noi una bella bolognese oppure una canna da fondo, infatti la tinca si puó pescare sia con il galleggiante ma anche a fondo.

Le esche utilizzate sono praticamente le stesse per pescare la carpa, si usa il mais come esca naturale ma sono molto piú utilizzate le esche come il bigattino ed il lombrico o verme di terra, la tinca ama piú i vermi che le esche naturali come il mais.

La tinca é un pesce molto furbo quindi é consigliato preparare l´esca nell´amo in maniera corretta per non far in modo che il pesce possa capire l´inganno.

Per chi pesca con la bolognese consigliamo di utilizzare un finale non superiore allo 0,14 proprio per la loro furbizia nel capire i momenti di pericolo.

Il finale dovrá essere non molto lungo (40 cm ) e per la scelta dell´amo dipende dall´esca che andremo ad utilizzare, se utilizziamo il bigattino andremo a mettere un amo del 16 mentre per il verme di terra possiamo montare anche un amo del 10.

Per chi deve pescare con il galleggiante potrete montare un galleggiante di 2 grammi e non piú grande altrimenti un bel galleggiante all´inglese é un ottima scelta per chi pesca la tinca.

Per la pesca a fondo della tinca consigliamo un bel piombo scorrevole con girella e salvanodo ed un finale di 40 - 60 cm , un ottima tecnica di pesca per la tinca é anche il ledgering, molto utilizzata per cacciare la tinca nei laghi e nei fiumi.

pesca alla tinca

Quando pescare la tinca

La tinca si pesca in tutte le ore del giorno ma sicuramente é un pesce alla cerca di cibo nelle ore notturne quindi il periodo migliore per pescare la tinca é sicuramente di notte, per meglio dire l´orario migliore é dalle 6 di pomeriggio fino alla mezzanotte, questo diciamo che é l´orario di punta delle tinche per andare a cercare il cibo, specialmente se é un mese caldo.

In estate la tinca é pigra durante le ore di pieno sole mentre si muove volentieri quando il sole é calante o assente ed anche nelle prima ore del mattino.

Dove pescare la tinca

Per pescare la tinca non bisogna pensare che si trovi nel mezzo di un fiume o in mezzo ad un lago, al contrario, dobbiamo osservare bene il luogo di pesca e vedere dove siano presenti erbe e piante che escono dall´acqua anche lungo le sponde molte volte possiamo vedere fuoriuscire delle ninfee o dei canneti e dove la profonditá sia consistente potremo provare a pescare la tinca, un consiglio é quello di utilizzare delle pasture per la tinca, sono molto attratte dai farinacei.

Dopo aver pasturato é buona norma osservare il luogo, per vedere le classiche bolle che tornano in superficie, il luogo dove andremo a pescare nel caso stiamo pescando in un fiume deve avere le acque quasi ferme, le tinche non amano la corrente quindi cercate un luogo di pesca dove l´acqua sia quasi ferma.

Periodo di riproduzione della tinca

Il periodo di riproduzione é la primavera inoltrata e nella prima parte dell´estate, possiamo dire da maggio a Luglio ed a volte si prolunga fino alla prima metá di agosto.

www.pescaonline.org ©Copiright 2010 - 2017 I contenuti del sito sono protetti - Mappa del sito

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.